Gates EuropeWorldwide
Europe/Africa

Europe/Africa: English (EU) français Russkij Deutsch Español Polski Italiano Türkçe Nederlands Ceština
We use cookies to understand how you use our site and to improve your experience. To learn more, please review our Cookie Policy. By continuing to use our site, you consent to the use of our cookies and our revised Privacy Policy. Accept


Per il rilascio immediato September 26, 2014

Contatta: Patricia Vauzelle

Patricia.Vauzelle@gates.com

GATES punta sul settore dei mezzi pesanti

Gates, leader mondiale specialista di componenti per la trasmissione di potenza per diverse applicazioni, in futuro intende dedicarsi maggiormente al segmento degli automezzi pesanti, nello specifico al mercato dei ricambi per trattori stradali.  Lo ha annunciato Wim Goossens, Marketing Director EMEA, in occasione di Automechanika 2014.  Finora Gates si era dedicata soprattutto al settore delle automobili e degli automezzi leggeri. 

“Dal punto di vista strategico l’impegno nel settore Heavy Duty è assolutamente logico per noi e i nostri partner”, ha spiegato Goossens.  “Sulle strade europee viaggiano sei milioni di automezzi pesanti. Con una durata media ben al di sopra del milione di chilometri, vi sono circa da quattro a cinque momenti nella vita di ogni autocarro in cui passare all’innovazione e all’alta qualità dei prodotti Gates”, ha affermato Goossens.  A titolo di confronto: nella vita di un’automobile vi sono in media solo due intervalli di cambio, ma per questo in Europa vi è un parco macchine di 350 milioni di automobili.  “Noi siamo convinti di poter ottenere un sostanziale potenziale di crescita nel segmento dei mezzi pesanti grazie alla nostra gamma di prodotti specifici per questo settore”, ha dichiarato Goossens.  A questo scopo il team Heavy Duty ha lavorato sodo negli ultimi dodici mesi.  A Francoforte Gates ha presentato il nuovo programma Extra Service per mezzi pesanti (cinghie trapezoidali, cinghie Micro-V® e tenditori Drive Align®). 

Un impegno strategico e profondamente lungimirante, poiché il settore dei veicoli commerciali, che tendenzialmente impiega ricambi originali per le riparazioni è attualmente a una svolta irreversibile.  Per evitare inutili tempi di fermo e guasti tecnici economicamente gravosi, per molto tempo i gestori delle flotte sono stati soliti sottoscrivere, in particolare per la tecnologia impiegata nei mezzi pesanti, complessi contratti di manutenzione e riparazione con i produttori, mentre l’approvvigionamento dei ricambi del veicolo, quali freni, sospensioni o fanaleria, avveniva nel post-vendita. 

Tuttavia, l’affidabilità degli autocarri è ormai così elevata che solo raramente devono venir presi in considerazione i costosi contratti di manutenzione.  A fronte di margini in calo e a una crescente pressione concorrenziale sempre più gestori di flotte sono alla ricerca di soluzioni più convenienti.  Così nel frattempo anche nel settore degli autocarri è venuto a costituirsi un mercato dei ricambi indipendente.  Gates ha già testato la nuova strategia europea in America settentrionale, dove l’azienda realizza una parte consistente del suo fatturato nel mercato dei ricambi per mezzi pesanti. 

Goossens è convinto che le attuali tendenze in Europa siano solo l’inizio di uno sviluppo...  e un’interessante opportunità per Gates e i suoi partner che vale la pena di cogliere.  “Partiamo dai migliori presupposti.  Siamo rappresentati in tutti i paesi europei rilevanti e in un’ottima posizione strutturale e logistica derivata dalla nostra attività nel settore delle automobili e dei mezzi leggeri.” Nonostante la risposta da parte di rivenditori e officine nell’ambito dei primi test sul campo relativi alla composizione del portafoglio prodotti, al pricing e all’assistenza sia stata finora estremamente positiva, Goossens mette in guardia dal sottovalutare le peculiarità dei singoli mercati.  Per questo è prevista un’introduzione mirata del programma, affinché Gates e i suoi rivenditori e partner possano adeguarsi alla condizioni di base locali e regionali. 
 
Lo scopo è crescere più rapidamente del mercato.  “Come per lo sviluppo del mercato dell’automobile, anche in questo caso si tratterà di poter servire il cliente in modo più rapido, conveniente e flessibile.  Possiamo contare sia sulla nostra competenza ed esperienza nel post-vendita, sia naturalmente sulla qualità dei nostri primi equipaggiamenti”, ha affermato Goossens con ottimismo. 

Nei prossimi mesi il team vendite Gates si confronterà con i più importanti partner in Europa per definire l’effettiva richiesta a livello regionale e fornire ancora più informazioni sui nuovi prodotti e servizi per il settore dei mezzi pesanti.